Le donne lunarepic nike flyknit 2 correndo formatori formatori correndo 863780 600 basso ea3375

Nike air force one premio "bianco ghiaccio" numero 11 "nuovo di zecca.,

Posted on by mrWorldWine

Nike flyknit max scarpe arcobaleno nero 620659 005 donna taglia 9,5 225 dollari srp,Nike air max zero volt giallo bianco id personalizzato le scarpe da corsa 853860 901 sz 10,5Nike air max 96 bianco / dt della squadra rosso nero (316408 161)Nike air max 1 essenziale uomini scarpe da ginnastica taglia 10 grey 537383 019,Nike metcon repper dsx 898048-002 nero / bianco uomini di formazione scarpe sz 11,5,Nike sf air force 1 hi uomini fuori ar1955-100 sz 11,5 ,12 2005 nike sb schiacciare high color kaki (basso premio bianca camoscio si ripropone di qs 305050 121,Nike cortez di nylon scarpe da uomo bianco / blu indaco 819720-102 neutraleNike sz 15 kobe mambacurial marina 882049-400 mamba kobe bryant basket d.c.Gli uomini sono nike zoom talaria 16 atletico moda scarpe 844695 401 cicatrice vivida surf,Nike lunarcharge essenziale grigio nero volt 933797-070 donne miliardi di dimensioni 7,5,Nike air huarache donna correre sonodiventate medio grigio biancastro camoscio 833145 002 sz 5,Nike air versitile iii basket scarpa maschile,Nike libera sb quickstrike "rose city" fortezza verde mimetico / red 749677 360 sz 7,Nike air huarache donna correre sonodiventate txt sz 7 blu scuro, grigio metallico aa0523 001,Nike air huarache corsa ridotta di serpente bianco nero grigio limitata 704830-001 sz 11,Nike air jordan 3 iii retrò lana 854263 004 vicino scorte morte.,Nike air max 90 flyknit ultra 2,0multicoloreuomo numero 9,Nike zoom tutti bassi 2 donne scarpe da corsa aj0036-002 neri.,Nike, allenatore di basket jordan flusso zoom uomini scarpe neri 833969-010 10 nuove dimensioni,Pennino nike air zoom pegasus 34 scarpa da corsa rosa blu 880560-406 donne sz 6.5 9Nike air ndestrukt dimensioni 9.5,Nike lebron soldato xi tbc promo scarpe da basket dimensioni 13 d'oro giallo 943155 702,Wmns nike af1 flyknit basso cool grey white sz 8 817419-016Uomo 12 nike zoomair stefan janoski scarpe e un cappello con colore diamondPremio nike air max asse Uomo aa2148-800 monarca royal scarpe taglia 8,5,Nike aptare se Uomo formazione scorpe: 11,5 green 881988 300,Nike air huarache 2013 bnib ds sz9.5 esclusiva giapponese,Nike kobe xi 11 loro basso 3d forte grey crimson cloro blu 836183-084 sz 11,5,Donne nike presto mosca scarpe taglia 8 8,5 deserto tan 910569 201,

Ciao a tutti #enolovers, bentrovati per il nostro primo appuntamento settimanale! Questa settimana parleremo di una delle regioni più belle e caratteristiche d’Italia, il Piemonte. Per lo più formato da montagne, il resto del territorio si divide tra pianeggiante e collinare, e proprio su quest’ultimo terreno che si trovano la maggior parte dei vitigni piemontesi, i quali danno alla luce vini incredibili, dalle caratteristiche uniche che li collocano tra i vini migliori al mondo. Nel panorama vitivinicolo dominano le Langhe, bellissime colline situate tra Asti e Cuneo, confinanti con un altra zona storica ed altrettanto bella come Roero e Monferrato. Troviamo un clima abbastanza temperato, che insieme ad un suolo argilloso e calcareo tendono a conferire ai vini acidità e gradazione alcolica piuttosto elevata. Tuttavia sono caratteristiche che possono variare molto, a seconda della zona di produzione infatti, anche lo stesso vino può acquisire caratteristiche differenti. Si può dire quindi, che la maggior parte dei vini viene prodotta in due zone, Langhe ( conosciute sopratutto per i rossi), e Roero (prevalentemente per i bianchi), ogni anno vengono prese d’assalto da milioni di turisti per l’enorme bellezza dei suoi paesaggi, inoltre il Piemonte si distingue sempre più l’eccellenza enogastronomica infatti è molto usato abbinare i vini della zona alle carni, derivanti soprattutto dal territorio Albese (CN) conosciute e apprezzate in tutto il mondo. Il Piemonte ha una vastissima varietà paesaggistica, partendo dalle Alpi che ocupano la maggior parte del territorio, per poi passare dalle colline soprattutto dalle Langhe (patrimonio UNESCO), quest’ultime ospitano stupende cantine, molti agriturismi e altrettante strutture alberghiere. Una tra le più belle è sicuramente la Ceretto Vini, unica nello stile unisce l’arte moderna ai vini e il buon cibo del territorio, o villa tiboldi a canale per concedervi un finesettimana di totale relax immersi nella bellezza verde dei vigneti.

colline piemonte

Il piemonte è una vera e propria certezza per l’econimia italiana dei vini, vedel’Asti spumante come protagonista nelle vendite all’estero molto apprezzato per le sue caratteristiche che lo rendono unico, seguito dai rossi i quali spiccano in particolar modo il nebbiolo, barolo e barbaresco. Impossibile almeno non accennare del mitico vermouth creato a torino nel lontano 1786 (l’attuale Martini), vino liquoroso creato da Antonio Carpano sta alla base di numerosissimi cocktail internazionali, conobbe l’apice del suo successo negli anni ottanta, dove spopolava la moda del cocktail in tutto il mondo, e trovava la sua massima espressione nella milano da bere.

Le donne lunarepic nike flyknit 2 correndo formatori formatori correndo 863780 600 basso ea3375

dopo un’accattivante introduzione sul Piemonte è il momento di parlare dei suoi tesori, ma non tutti i tesori luccicano.Bensì hanno un sapore e profumo unico.
quest’oggi parleremo in un rosso il fiore all’occhiello di questa terra.
#IlBarolo prodotto con uve unicamente di Nebbiolo, l’affinamento dura almeno 3 anni e un minimo di 18 mesi in botte,
invece con un affinamento di 5 anni si otterrà il Barolo Riserva.
Passiamo velocemente alla caratteristiche organolettiche per riconoscerete questo meraviglioso vino cade subito all’occhio il suo #colore rubino trasparente, che tende verso l’aranciato con l’aumentare degli anni.
 #Ilbouquet così diversificato pieno di piccoli frutti rossi come lamponi e ribes nero, ciliegie, fiori appassiti, lacca, spezie, cuoio, pepe verde, anice, noce moscata e liquirizia. Ma è proprio il suo profumo che lo rende caratteristico alla propria terra con una serie di profumi legati alle Langhe possiamo riconoscere le nocciole, le foglie e il tartufo.

 

Le donne lunarepic nike flyknit 2 correndo formatori formatori correndo 863780 600 basso ea3375

#Alpalato è elegante , con tannini che danno struttura e persistenza ad un frutto con il quali si abbinano deliziose note di liquirizia e caffè.
Il Barolo si presenta con distintamente da un comune all’altro. Monforte d’Alba è rinomata per i suoi vini precisi e suadenti; Castiglione Falletto per la la quntità dei tannini, Serralunga per il rigore e infine La Morra dal quale proviene un Barolo di eleganza unica.
Ecco i comuni dove è possibile produrre Barolo: Barolo, Castiglione Falletto, Cherasco, Diano d’Alba, Grinzane Cavour, La Morra, Monforte d’Alba, Novello, Serralunga d’Alba e Verduno.
E sono tutti da scoprire e sicuramente farci una visita d’obbligo.

Le donne lunarepic nike flyknit 2 correndo formatori formatori correndo 863780 600 basso ea3375

scopriremo insieme uno dei panorami vinicoli più belli e importanti d’italia, il Piemonte, più precisamente vi porteremo nella zona Langhe / Roero e Monferrato. Le Langhe comprendono una zona collinare a cavallo tra Cuneo e Asti, e sono confinanti con Roero (sita nella parte nord orientale di Cuneo) e Monferrato (compreso tra Asti e Alessandria), dichiarate nel 2014 a Doha patrimonio dell’umanità, proprio per l’enorme bellezza dei suoi paesaggi oltre che l’eccellenza enogastronomica che rappresentano nel mondo, vengono prese d’assalto ogni anno da milioni di turisti provenienti da tutto il mondo.

-Langhe-e-RoeroMonferrato

Le cose da fare qua sono moltissime, noi vi daremo qualche consiglio su come affrontare al meglio il vostro weekend nelle Langhe zona ricca di storia e cultura infatti, e in questa zona che numerosi imprenditori in epoca risorgimentale investirono nello sviluppo agricolo facendo costruire molte ville e tenute, uno tra i principali autori di qusto sviluppo fu prorpio Camillo Benso di Cavour, importante imprenditore Piemontese impegnato soprattutto nello sviluppo agricolo. A cavallo tra gli anni ’80 / ’90 in molti vollero investire nella ristrutturazione di ville e tenute, trasformsndoli in bellissimi agriturismi e strutture alberghiere, valorizzando al meglio la bellezza paesaggistica di questa zona, unica ed enormemente suggestiva, è composta da vigneti che danno vita a una vastissima tipologia di uve, dalle caratteristiche molto differenti tra loro. Una tra queste è villa Tiboldi (Canale, CN) stupenda location immersa nel verde dei vigneti offre un panorama eccezzionale, provvista anche di piscina per per rinfrescarsi nei caldi pomeriggi piemontesi, è dotata di tutti comfort come wi-fi e servizio ristorazione per offire ai propri ospiti un soggiorno perfetto all’insegna del relax totale. Potrete inoltre degustare i più buoni vini piemontesi, secondo un’attenta selezione a cura del personale molto qualificato, per la visita in cantina consigliamo la cantina Ceretto, ad Alba bellissima ed unica nel suo genere, è una perfetta combin tra arte moderna, cucina di alto livello vini piemontesi e paesaggio d’incanto. Infine prima di fare ritorno a casa vi consigliamo di visitare Alba, citta non molto grande ma bellissima da girare. Diamo un occhiata ai costi:
– Camera doppia villa Tiboldi : 80 euro (a persona)
– Pranzo o cena alla Piola, 3 portate + 3 assaggi di vino: 60 euro (a persona)
– wine experience Ceretto, con giro in vigna, degustazione di 4 vini e visita dell’acino: 25 euro(a persona)
Costo stimato a persona, 165 euro consigliato il pranzo al sacco per mangiare e visitare.
Per oggi è tutto, Saluti e salute a tutti cari enolovers, il vostro mr. World Wine.

Per oggi è tutto, Saluti e salute a tutti cari enolovers, il vostro mr. World Wine.

Nike maschile elite 7 dimensioni 9.5 scarpe da ginnastica.,

Posted on by mrWorldWine

Ciao a tutti #enolovers! Siamo ormai giunti alla fine della settimana manca davvero poco… E come al solito si arriva sempre a questo punto della settimana dove non si sà mai cosa fare. O almeno molte volte capita così, per svariati motivi (spesso per pigrizia) ci troviamo sempre all’ultimo a decidere cosa fare, permettendo all’improvvisazione di trasformare il nostro weekend in un esatto throwback del fine settimana precedente. Con l’articolo del giovedì noi di mrWorldWine vi daremo dei consigli validissimi su come sfuggire a quella solita, noiosa routine che ci accompagna in molti weekend, selezionando per voi i migliori #enoluoghi da scoprire insieme, proponendo soluzioni a portata di tutte le tasche! E come non iniziare se non la scoperta del #enoluogo che ha ospitato questa settimana la 52° edizione di vinitaly? Oggi infatti conosceremo meglio la Valpolicella da scoprire!


E’ una bellissima zona collinare situata alle spalle di Verona, la valle si estende per più di 240 km quadrati e precede le Alpi Venete, è uno dei paesaggi vitivinicoli più suggestivi e storici d’Italia. La viticoltura qui, ha infatti origini da tempi molto antichi, gli antichi Romani, famosi anche per le loro capacità nella produzione del vino, già all’epoca l’alta società Romana, l’aveva scelta per la sua enorme bellezza del paesaggio e terreni particolarmente favorevoli alla coltivazione della vite.
La Valpolicella è molto rinomata anche per la bellezza delle sue ville storiche risalenti al xv secolo dell’epoca veneziana, infatti è proprio qui che i ricchi proprietari terrieri veneti facevano costruire le loro dimore per curare più da vicino l’agricoltura e la viticoltura, (villa Pullè e villa Bettoloni a Cairano) due tra le più famose. Dista a 15 minuti di auto da Verona, stupenda città storica ricca di arte e cultura, potrete farci un salto prima di fare rientro in città per fare dell’ ottimo shopping di trasferta.
Tornando alla Valpolicella, possiamo indicarvi numerose azienda vinicole che la compongono una fra le più importanti è sicuramente Masi, tra le più influenti e storiche della zona, potrete infatti fare una wine experience a 360° visitando le cantine, passando per i vigneti per concludere con le degustazioni degli ottimi vini Masi famosi in tutto il mondo, si potranno infine anche acquistare i vini alla fine del tour passando dallo store.
e dove mangiare senza spendere un’occhio della testa ?La risposta è semplice: Signorvino! Fantastica location ai piedi di Verona presenta un enorme store con una vastissima scelta di vini ma non solo, infatti avrete anche l’opportunità di sfruttare il servizio ristorazione con un rapporto qualità / prezzo eccellente! Non ci rimane che fare una stima di quanto potrebbe costarti il weekend tra Valpolicella e Verona:
Camera doppia agriturismo Corte Cariano : 90 euro;
Pranzo o cena da Signorvino: 15 / 18 euro;
wine experience Masi: 30 euro.
Costo stimato (a persona ), 91 euro. Vi consigliamo, per mangiare il primo giorno, di prepararvi un pranzo al sacco è la soluzione migliore per visitare / mangiare e non spendere troppo. Costo stimato 5 / 7 euro.
Per quanto riguarda il viaggio, non possiamo fornirvi una stima più o meno precisa perchè dipende da dove venite. Per oggi è tutto, Saluti e salute a tutti cari enolovers, il vostro mr. World Wine.

Nike air jordan v 5 retrò laney bianco blu 136027-189 sz 8,5,

Posted on by mrWorldWine

Le donne lunarepic nike flyknit 2 correndo formatori formatori correndo 863780 600 basso ea3375

Benvenuti #Enolovers, per rimanere in tema questa settimana inevitabile non parlare dei vini Valpolicella DOC, Superiore
e le sue punte di diamante, Recioto e Amarone, sulle tecniche di produzione e curiosità, ma non perdiamo tempo e iniziamo subito.

Partiamo con il dire che sono sicuramente vini corposi e strutturati e a seconda della zona posso risultare da mediamente a poco alcolici, ma da cosa si ottiene?
Beh vediamolo subito,sono composti da :

#CorvinaVeronese dal 45% al 95% che conferisce struttura e corpo al vino essendo molto ricchi di polifenoli e tannini,(è ammessa la presenza del Corvinone al fino al 50 % , al posto di una pari percentuale di Corvina)
#LaRondinella dal 5% al 30% importante per dare le giuste sfumature
#Uve di altri vitigni a bacca rossa a un massimo del 15 % ma non aromatici della provincia di Verona.

Come possiamo notare Il Valpolicella è un prodotto con vitigni esclusivamente locali, tutte le uve hanno un livello zuccherino medio e il grado di acidità è il prodotto delle condizioni climatiche al momento della vendemmia.
Il risultato è un vino di 11% con le seguenti caratteristiche :

#Colore rosso rubino carico.
#Profumo gradevole e caratteristico, che ricorda talvolta le mandorle amare.
#Sapore di corpo, sapido armonico.

Non è finita qua! Infatti Il Valpolicella assume la denominazione di “Superiore” quando l’affinamento in botte avviene per non meno di 12 mesi partendo dal 1º gennaio dopo la vendemmia e la gradazione in questo caso è superiore ai 12%.
Ha un caratteristico colore rosso-rubino intenso grazie alla Corvina, dal sapore raffinato di mora, amarena e prugna che si possono trovare anche nel profumo.
Arriviamo al Recioto e Amarone entrambi hanno uguale procedimento tranne che… Scopriamolo:
Partiamo nel dire che le uve sono raccolte nel periodo tra fine settembre e inizio ottobre, sono disposte dopo una minuziosa selezione dai vigneti , in delle cassette di legno in grandi fruttai in un luogo ben areato.
fruttai
sistemate in un unico strato evitando che si schiacciano uno sopra l’altra, in modo tale che riescano al meglio compiere il processo dell’appassimento. Il processo ha la durata di 3 – 4 mesi
attentamente visionate per eliminare eventuali muffe createsi nel mentre. Con il passare di questo periodo l’acino perde più della metà del suo peso a causa dell’evaporazione dell’acqua e si avrà una concentrazione di zuccheri del 25-30%
invece per ottenere il Recioto si ferma il processo quando si ha una concentrazione di zuccheri del 14-15%, ed è proprio questa la differenza.
Fino a qui sembra “facile” uno può dire :”è un semplice appassimento dell’acino con l’evaporazione di acqua, che sarà mai??”
Ma dovete sapere che proprio in questo processo avvengono complesse trasformazioni chimiche , dalla diminuzione dell’acidità alla modifica del rapporto tra glucosio e fruttosio , aumento della concentrazione di glicerina e Polifenoli responsabile del colore del vino e antiossidante naturale , incremento del contenuto in Resveratrolo grande alleato del nostro organismo contro patologie cardiovascolari e tumorali.
ebbene si! l’avreste mai detto!? In fine sono sottoposte a pigiatura.
Si sussegue la vinificazione , la tradizionale prevede un lungo affinamento in botte di rovere il periodo può essere dai 2 ai 6-8 per ottenere prodotti più raffinati e costosi, ma anche in bottiglia fino ai 10-20 anni di età in questo periodo,
il vino acquista di aromaticità e struttura.
#EPerLaSerieNonSiButtaViaNiente macerando le uve appassite del Recioto e Amarone con il Valpolicella base si ottiene Il Valpolicella Ripasso DOC prendendo il nome da questa tecnica chiamata “ripasso”.
Per oggi è tutto, Saluti e salute a tutti cari enolovers, il vostro mr. World Wine.

2013 nike air jordan iii 3 vintage white fire red cemento grigio nero 136064-120 9,5,

Posted on by mrWorldWine

Ciao a tutti cari lettori, benvenuti in mr. World Wine il sito blog dedicato al mondo del vino e dei viaggi. Questo sito nasce dalla passione di due ragazzi per il mondo del vino abbinato ai viaggi, con l’intento di scoprire il mondo attraverso il vino (no, non intendo da ubriachi), bensì una scoperta degli enoluoghi più belli del mondo, descritti in maniera leggera e dettagliata ma non solo!

#CosaTroverete?

Parleremo di  vini in maniera specifica con un taglio giovanile e fresco, con la mission di “liberarlo” dalla troppa serietà che per anni lo hanno incatenato, facendolo risultare noioso e arrogante, agli occhi dei più giovani quasi inaccessibile. Arrogante!? Noioso!? c’è sicuramente qualcosa che non va in questa descrizione del vino, due aggettivi che per niente lo descrivono, anzi lo screditano ingiustamente! Per gli amanti di questa bevanda infatti il vino è la cosa che più si avvicina al divino, ci fa guardare la vita con allegria, fa sciogliere persone fatte di ghiaccio rende a colori momenti che altrimenti sarebbero in bianco e nero, dando coraggio a chi non ne ha.

#LaNostraMission :

PRIMO ARTICOLO:
Con tutta l’intenzione di educare quindi il vino “all’ignoranza” (nel termine buono della parola), troverete da noi tre articoli pubblicati ogni settimana, iniziandola con gli enoluoghi (enografia) parlando quindi delle regioni più belle al mondo produttrici di vino, italiane e non, scoprendo caratteristiche pedoclimatiche e l’approccio al vino dei vari popoli nel mondo.

SECODNDO ARTICOLO:
Verrà fatto invece su uno specifico vino, andando a descriverne tutte le caratteristiche, nonchè un analisi gustativa, e tutti i suggerimenti per fare un abbinamento di successo con il cibo, consigliando anche con cosa evitare l’abbinamento per evitare clamorosi flop (magari alla prima cena con la tua lei o il tuo lui).

TERZO ARTICOLO:
In fine il terzo articolo che chiude la settimana ti consiglierà fantastici posti da visitare nel weekend per farti staccare veramente dai ritmi frenetici e folli che ci impone la città pure nei giorni in cui dovremmo riposare. Ti daremo qualche idea su posti bellissimi immersi nella natura tra vigne e paesaggi mozzafiato per farti ricaricare veramente le pile, ed iniziare al meglio la settimana!

Tutto qua? Assolutamente no! Troverete molto altro ancora, nel corso del mese infatti faremo riferimento ai principali eventi legati al vino e classifiche delle top-10 zone vinicole, e bottiglie di vino secondo sommelier ed esperti del settore. E per concludere in bellezza ogni trimestre verranno redatte delle enoguide di vari temi scaricabili in pdf e saranno disponibili in diverse lingue.

Contiamo quindi di trovarvi ancora (affiatati e assetati) all’appuntamento di lunedì 16/04/2018 con l’inizio effettivo dell’attività, da li in poi l’appuntamento sarà fisso ogni settimana con tre articoli a settimana come da sopracitato! Saluti e salute a tutti cari enolovers, il vostro mr. World Wine.

Le donne lunarepic nike flyknit 2 correndo formatori formatori correndo 863780 600 basso ea3375

Buongiorno enolovers! Bentrovati per il nostro primo incontro sugli #Enoluoghi. Avremo il piacere di scoprire insieme uno dei luoghi più incantevoli d’Italia: il Veneto. Sita nel nord-est Italia, è una tra le regioni italiane con più varietà di paesaggio. Infatti la pianura Veneto-Friulana è bagnata dal Mar Adriatico, mentre se ci spostiamo verso il centro vediamo che si innalza in dodici colli suddivisi in Euganei e Berici. Ha come capoluogo Venezia, stupenda città lagunare.

Conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo dai professionisti del settore vinicolo (e dagli alzatori di gomito), il Veneto è ricco di qualità ed è al primo posto per produzione di uva da vino in Italia. Il Veneto si divide in tre macro aree vinicole: quella Veronese (vicino al lago di Garda); Soave (colli Berici ed Euganei); Trevigiano e Piave. In queste zone le caratteristiche climatiche, molto variabili a seconda della posizione, danno vita a vini estremamente diversi tra loro e ciò è dovuto anche alle variegate caratteristiche del suolo. Nella produzione di vini Veneti ha un ruolo importante il Prosecco (prodotto nella zona Trevigiana). Quest’ultimo è salito alla ribalta internazionale nel 2009, quando ha acquisito la denominazione Doc, incrementando il suo valore a tal punto da farsi conoscere ed amare in tutto il mondo. Ogni anno si gioca infatti il podio delle vendite all’estero con i cugini Cava(Spagna) e Champagne(Francia).
valpollicella2
Ma non sarà il prosecco il tema principale di questa settimana. Oggi parleremo della Valpolicella, bellissima zona collinare che precede le alpi Venete e che comprende tutti e sette i comuni di Verona. La Valpolicella trova la sua massima espressione nel Valpolicella rosso, ottenuto da tre vitigni differenti: corvina veronese, molinara e rondinella. Possiamo trovare il Valpolicella rosso in diverse forme:
valpollicella foto con drone
• Classico: esclusivamente prodotto dai vitigni siti nella zona più storica, soprannominata appunto “classica”;
• Ripasso: prevede una macerazione con vinacce fermentate di uve appassite. Il Ripasso inoltre può dare vita al Valpolicella superiore, che diventa tale dopo un anno o più di macerazione acquisendo in gradazione alcolica e abbassandosi di acidità.
• Recioto: vino rosso passito dolce che da alla luce l’ Amarone (passito secco).
La Valpolicella presenta un suolo calcareo, che in combinazione con il clima temperato da vita ad uve con un’alta gradazione alcolica e tendenti al sapore sapido/amaro(amarezza e sapidità saranno infatti i marchi di fabbrica dei rossi della Valpolicella). E’ una zona ricoperta dal verde e ne spicca infatti la vegetazione che s’impone sulla maggior parte della zona. Si contano numerosi vigneti, ma non da meno sono i frutteti, gli uliveti e piante aromatiche come salvia e rosmarino. Per staccare dal caos cittadino e concedersi un po’ di pace e relax in mezzo alla natura questa zona offre delle ottime strutture tra cui alberghi ed agriturismi, come ad esempio il Corte Cariano. La Valpolicella offre valide alternative alla portata di tutte le tasche (giovedì dedicheremo un articolo alla Valpolicella da scoprire). Per quanto riguarda l’economia rapportata al vino, il Veneto è la regione trainante d’Italia: i vini italiani contano un fatturato superiore ai 5 miliardi di euro per export, il 19% deriva dai vini veneti. Pensare solo che il Veneto si classifica nella quarta posizione mondiale per export (soltanto dietro Italia, Spagna e Francia). A spiccare nelle vendite estere troviamo il Prosecco seguito dall’Amarone (molto apprezzato in America) e per concludere, il Recioto e il Valpolicella Superiore. Non bisogna dimenticare i bianchi, in continuo trend positivo di crescita, i quali trovano sempre più mercato soprattutto in America, che negli ultimi anni sembra apprezzare in particolar modo i vini italiani.
Per oggi è tutto.
Saluti e salute a tutti i cari enolovers.
Il vostro mr. World Wine.